Tartellette con kiwi

tartellette con kiwi

Il kiwi è uno dei frutti più consumati d’inverno. Il nostro pergolato ne produce a centinaia e, pur essendo un frutto esotico, si è adatto benissimo alla pianura lombarda. Vista l’abbondanza, ci siamo cimentati in un dolcetto leggero: le tartellette con kiwi.

Nel nostro Podere coltiviamo la varietà classica di kiwi, a polpa verde. Normalmente lo si consuma come frutto, ma il suo sapore dolce con leggere note acidule lo rende davvero interessante in cucina.

I kiwi contengono molta vitamina C e sono utili per rafforzare le difese immunitarie. La loro freschezza li rende piacevoli da mangiare e sono un alleato contro colesterolo e stanchezza.

Ingredienti:

per la frolla:

300 g farina
180 g burro morbido
100 g zucchero
1 uovo

per il curd ai kiwi:

4 kiwi
60 g zucchero
una fetta di limone
30 g burro
2 tuorli

Procedimento per le tartellette con kiwi:

  • Cominciate a preparare la frolla. Mescolate burro e zucchero, aggiungete l’uovo e la farina. Impastate fino a ottenere un panetto liscio. Avvolgetelo nella pellicola e fate riposare in frigorifero per mezz’ora.
  • Riprendete l’impasto e usatelo per foderare piccoli stampi da tartelletta oppure uno da crostata di 22/24 cm. Bucherellate la base con una forchetta e rimettete in frigo.
  • Fate scaldare il forno a 180° e infornate la base in bianco (se volete potete coprire con carta forno e dei pesi tipo fagioli o quelli in ceramica). Fate cuocere per mezz’ora circa, la frolla deve risultare dorata.
  • Nel frattempo preparate il curd. Pulite i kiwi e frullateli insieme allo zucchero. Mettete il composto in un pentolino su fiamma bassa, aggiungete la fetta di limone spremuta e continuando a mescolare incorporate i due tuorli.
  • Quando comincia ad addensare creando delle bolle togliete dal fuoco e incorporate il burro. Versate in una ciotola e coprite con pellicola a contatto. Fate raffreddare.
  • Sfornate la vostra base di frolla e quando sarà raffreddata versate il curd ai kiwi ormai intiepidito.
  • Decorate con kiwi fresco e conservate in frigorifero fino al momento del consumo.

Ricetta realizzata in collaborazione con Spignattando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *